frammenti

giornate spettinate

Le giornate spettinate, 

quelle che non ci sto dietro, 

quelle che sono il vento forte tra gli ulivi, 

quelle che vorrei un caffè ma ne ho bevuti due, 

quelle fredde fuori con la sciarpa, 

quelle lì. 

Quelle che avresti voluto vedere il tuo riflesso in occhi diventate pietre dure, 

bellissimi e orbi di te… 

Quelle che raccogli l’esistere con i rebbi sul fondo del piatto. 

Quelle che sei viva perché sai chi sei. 

Quelle che non ti baratti e rimani 

Intera nonostante

Integra nonostante

Quelle come te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enter Captcha Here : *

Reload Image