Blog frammenti

in-sane paure

Ti vergogni a rivelare che
al posto dello zucchero
nel barattolo d’acciaio,
vorresti trovare
un dolce diverso.

Qualcosa che non si sciolga
nel the, nella tisana, nel caffè.
Uno sguardo resistente
alle promesse.
Una carezza che rimanga
dopo una gita, tra le lenzuola,
in un letto disfatto.

Ti senti strana a sperare
che farina e uova
possano nascondere
la vaniglia di lievito magico.

Hai timore ad aprire
il forno un po’ caldo
con la torta che profuma,
dorata.

Trovi il modo di osare
e pungere
con uno stecco arrogante,
fino in fondo,
a testare resistenza,
per stupirti infine
che qualcosa
rimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enter Captcha Here : *

Reload Image