Trucioli

L’odore del legno
La colla forte
Le mani sicure

“Amore lo sai?
Questa è la pialla”

“Sì, fa i riccioli di legno
Che pungono un po’”

“Senti che liscio adesso
Senti che bello”

“Sì, sembra…
Sembra…
Non so, ma mi piace

Sembra una stoffa
Ma è duro però”

Sorridi
Appoggi la pipa
Mi prendi il mento tra il pollice e l’indice

“Ho giocato che avevo un cavallo
Ho messo un tappeto sulla panca
Ed era un cavallo”

“E che colore aveva il cavallo?”

“Era nero papà e andava veloce”
“Bellissimo amore, lo vedo”

E guardi il mio destriero
E so che lo vedi
Come hai visto sempre
Quel che vedevo io

Mi mancano quegli occhi
Che vedevano con me
Questo mondo bizzarro
Che decoro ogni giorno
Con un tappeto
Con un cavallo

Mi manca, papà,
Che mi chiami amore

 

Se vuoi, puoi ascoltare la poesia cliccando la freccina qui sotto:

Lascia un commento

Enter Captcha Here : *

Reload Image