La percepita violenza del rifiuto e la valenza della narrazione.

narrare1Una delle tematiche ricorrenti che mi sono trovata ad ascoltare durante gli incontri di counseling è quella legata al rifiuto, meglio, al vissuto di chi si sente in qualche modo allontanato, diverso, escluso.
Quale sia la dinamica alla base di queste emozioni, indipendentemente dall’ambiente di esclusione (scolastico, sportivo, gruppale, amicale, affettivo), la vittima dell’allontanamento si percepisce, essa stessa, disfunzionale e arrabbiata; si prodiga in affannose ricerche di un perché, di cosa si può aggiustare, di cosa manca.

Continua la lettura di “La percepita violenza del rifiuto e la valenza della narrazione.”